Quadri


Albrecht Dürer fu uno dei primissimi pittori realizzare quadri che avevano come unico soggetto il volto dell'artista, in altri termini fu il primo a produrre autoritratti.

Questo pittore si prendeva forse per Gesù?




“Una barca bella carica!  Un monaco indossa il saio, una suora suona il liuto e tre altri personaggi cercano di mangiare un dolce appeso a una corda, mentre un pazzo beve da una ciotola e un passeggero un po' alticcio sta vomitando quel che ha bevuto di troppo.

Ma che diavolo combinano su quella barca?


Tutto in questo quadro rievoca la leggerezza, la bellezza del corpo, il risveglio della natura e l'amore di cui Venere è la dea.

Venere è frutto dell’amore?



Secondo le varie storie dell’arte, l’uomo sarebbe un certo Michele Arnolfini, banchiere italiano del XV secolo che viveva a Bruges, nelle Fiandre.

Promessi sposi?


Il Beato Angelico dipinse una dozzina di Annunciazioni, uno degli eventi principali del Nuovo Testamento. In questo episodio, l’arcangelo Gabriele annuncia a Maria che darà alla luce il Figlio di Dio, Gesù.

Perché bisogna girare questo quadro?



“Inconsciamente, forse, ho dipinto la solitudine di una grande città”, ha affermato Hopper, ma soprattutto l’estraneità e il gioco dei colori nella fredda luce artificiale che inonda il locale.

Hopper, Nighthawks, 1942


Un dipinto cruciale, non solo per la carriera di Segantini, ma per la pittura italiana: è considerato la prima opera divisionista, benché la tecnica della separazione delle tinte non sia stata applicata scientificamente.

Segantini, Ave Maria a trasbordo II, 1886